Cos’è la FTTC: la fibra misto rame

FTTC (Fiber to the cabinet) significa che il cavo che collega la centrale al cabinato, definiti anche armadi stradali (spesso presenti a bordo strada) è in fibra ottica, mentre quello che dal cabinato va alla propria abitazione o azienda è in rame. Una connessione FTTC può raggiungere i 200 Mbps in download e i 20 Mbs in upload. È un buon compromesso tra prestazioni e velocità di cablatura in un’area dove non arriva la fibra FTTH: la FTTC, ovvero “Fiber to the cabinet”, “Fibra fino all’armadio” (stradale). In altre parole, la fibra ottica viene posata fino alla centralina che serve un quartiere (la parte più “facile”, laddove quella più problematica è il cosiddetto ultimo miglio, fino alla casa del cliente). Da lì in poi, ci si basa sull’infrastruttura già esistente, cioè il filo in rame.

Questo vuol dire che la seconda parte del collegamento può essere soggetto a dispersioni e può risentire di avverse condizioni atmosferiche o sbalzi di temperatura.

Tuttavia, per una questione di costi e infrastrutture, per ora la rete in fibra ottica non è ancora stata sviluppata in maniera capillare per ogni singola unità abitativa o azienda. La tecnologia FTTC si propone come un compromesso per portare quindi la fibra fino al cabinato, e sfruttare da lì in poi la usuale struttura in rame. Sicuramente, se da un lato c’è chiaramente un contenimento dei costi, dall’altro si otterrà una notevole limitazione del segnale, dovuta all’utilizzo della banda in rame nell’ultimo tratto. Inoltre, la distanza tra la cabina di zona e l’unità abitativa, compromette la qualità di connessione, rendendola soggetta a potenziali rallentamenti.

I vantaggi della rete FTTC

La velocità risulta molto più alta rispetto a quella di un’ADSL, anche se minore rispetto alla fibra FTTH. Anche la stabilità è ottima, con meno disconnessioni, latenza o lag (è chiamato così il ritardo con cui la rete “percepisce” un input da parte dei dispositivi).

Cablare una zona con la rete FTTC è semplice e veloce. Ormai in una consistente percentuale delle città italiane si può scegliere un operatore in grado di fornire un servizio di questo tipo, grazie anche all’impulso dato negli ultimi anni dagli sforzi statali e privati.

Gli svantaggi della rete FTTC

La rete FTTC non è scalabile e viene assoggettata alla distanza dal cabinet e dalla qualità dei cavi posati (che difficilmente vengono sostituti). La velocità massima raggiungibile è pari a 200Mb/s al netto delle eventuali perdite che si possono verificare sulla tratta. Non è pertanto performante per utenze business, come possono invece essere altri tipi di connessione, soprattutto in ottica futura.

La Connessione FTTC di RF COM

Le soluzioni FTTC di RF COM offrono un servizio tempestivo e di qualità. Garantiamo la miglior offerta possibile in base alle coperture e alle zone di servizio, offrendo consulenza sul miglior collegamento e sulla rapidità di installazione.

I nostri tecnici sul territorio intervengono velocemente in caso di disservizio, mentre il nostro ufficio è aperto a tutti, per un contatto diretto e autentico con i nostri clienti.

Più di 3000 tra utenti privati e aziende hanno scelto il nostro servizio, e questo è per noi sinonimo di efficienza e qualità offerta.